I rapporti sugli utili di Netflix oggi. Ecco cosa devi sapere.

Le azioni di Netflix sono scese all’inizio degli ultimi scambi di martedì dopo che il servizio di video in streaming ha previsto una prospettiva deludente per il secondo trimestre.

L’utile e le entrate del primo trimestre sono stati per lo più in linea con le aspettative di Wall Street, sebbene la società abbia aggiunto 1,75 milioni di nuovi abbonati netti nel trimestre, circa 500.000 in meno rispetto a quanto previsto dagli analisti.

Le azioni Netflix sono scese fino al 9% nelle negoziazioni fuori orario a seguito del rapporto sugli utili. Dopo mezz’ora il trading era quasi piatto.

Per il trimestre, Netflix ha registrato un fatturato di 8,17 miliardi di dollari, in aumento del 3,7%, e un utile per azione di 2,88 dollari. La società prevede un fatturato di 8,2 miliardi di dollari e un utile per azione di 2,82 dollari. Le stime di consenso di Wall Street richiedevano $ 8,2 miliardi e $ 2,86 per azione. La società ha smesso di fornire una previsione specifica per la crescita degli abbonati.

Per il trimestre di giugno, Netflix registra ricavi per 8,24 miliardi di dollari, in aumento del 3,4%, e un utile per azione di 2,84 dollari; Questo è al di sotto del vecchio consenso di Wall Street di $ 8,5 miliardi e $ 3,07 per azione. La società ha affermato che le aggiunte nette pagate nel trimestre dovrebbero essere “approssimativamente identiche” al primo trimestre, che sarebbe inferiore alla stima del consenso di Street di 3,7 milioni.

Pubblicità – Scorri per continuare

D’altra parte, la società ha aumentato le sue previsioni per il free cash flow per l’intero anno ad almeno $ 3,5 miliardi, da una precedente previsione di almeno $ 3 miliardi.

READ  I prezzi del petrolio salgono sulle speranze di inflazione globale

Netflix ha anche affermato di aspettarsi il lancio negli Stati Uniti di “Paid Sharing”, il suo piano per bloccare la condivisione delle password, nel secondo trimestre. La società ha lanciato la condivisione dei pagamenti in quattro paesi – Canada, Nuova Zelanda, Portogallo e Spagna – nel primo trimestre e si è detta “soddisfatta dei risultati”. La società ha osservato che le entrate medie per membro a livello globale sono diminuite dell’1% nel trimestre rispetto all’anno precedente. La società ha notato che la sua base di abbonamenti in Canada è ora più ampia di quanto non fosse prima dell’implementazione della condivisione delle commissioni.

La società ha affermato che spostare il lancio delle azioni a pagamento nel secondo trimestre comporterebbe “un risultato migliore per i nostri membri e la nostra attività”.

Pubblicità – Scorri per continuare

L’utile operativo nell’ultimo trimestre è stato di $ 1,7 miliardi, superando le previsioni dell’azienda di $ 1,6 miliardi, riflettendo “la gestione dei costi in corso e la tempistica delle assunzioni e della spesa per i contenuti”. La società registra un utile operativo di 1,6 miliardi di dollari nel secondo trimestre, con un margine operativo in calo dal 20% al 19%, in gran parte dovuto all’apprezzamento del dollaro rispetto ad altre valute.

Netflix ha dichiarato di aver riacquistato 1,2 milioni di azioni durante il trimestre per 400 milioni di dollari.

Gli obiettivi finanziari a lungo termine di Netflix rimangono invariati: cerca di generare una crescita dei ricavi a due cifre espandendo i margini operativi e offrendo un flusso di cassa libero positivo in crescita. La società ha aggiunto che prevede un’accelerazione della crescita costante dei ricavi in ​​valuta nella seconda metà dell’anno, man mano che il business pubblicitario cresce con il lancio del piano di condivisione dei salari. Netflix prevede ancora un margine operativo per l’intero anno compreso tra il 18% e il 20%.

Per quanto riguarda le recenti riduzioni dei prezzi in alcuni mercati, la società ha ridotto i prezzi in India dal 20% al 60% nel dicembre 2021, favorendo un migliore coinvolgimento e una crescita del 24% delle entrate valutarie neutre nel paese nel 2022. Questo risultato è incoraggiante. La società ha tagliato i prezzi in 116 paesi nel primo trimestre, rappresentando meno del 5% delle entrate del 2022.

A proposito del suo livello di abbonamento supportato da pubblicità recentemente introdotto, Netflix ha affermato di essere “soddisfatto dei nostri progressi in tutte le dimensioni chiave: esperienza dei membri, valore per gli inserzionisti e contributo incrementale alla nostra attività”. La società ha affermato che il coinvolgimento con gli annunci ha superato le aspettative iniziali. Netflix ha anche affermato che il livello supportato dalla pubblicità ora bilancia il 95% dei suoi contenuti a livello globale con piani senza pubblicità.

Netflix oggi Ha anche annunciato Interromperà completamente il suo servizio originale di DVD per posta a settembre.

“Il 29 settembre 2023 invieremo l’ultima busta rossa”, ha dichiarato la società su Twitter. “È stato un vero piacere e un onore offrire serate di cinema ai nostri meravigliosi membri per 25 anni. Grazie per aver fatto parte di questo incredibile viaggio, inclusa l’ultima stagione di Red Envelopes”.

Eric J. Scrivi a Savitz a eric.savitz@barrons.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *